Le microspie in nostro utilizzo sono adatte ad ogni tipo di esigenza. A tal proposito impieghiamo molteplici tipi di microspie, ciascuna adatta ad un preciso utilizzo.

Microspie di tipo GSM e UMTS: possiedono una copertura di rete illimitata e possono essere controllate da qualsia luogo e parte del Mondo. La qualità audio è eccellente, visto l’impiego di microfoni ultrasensibili permettendo la cattura anche di bisbigli e rumori di fondo. Realizzate con molteplici forme e dimensioni, possono essere occultate in luoghi e oggetti diversi. Installate non emettono alcun rumore o vibrazione.

Microspie di tipo radio analogiche (o cimice spia): consistono in piccoli microfoni, collegati a dei trasmettitori radio che captano i segnali intorno a se. Trattasi di tecnologia che può essere munita di VOX, che permette la trasmissione di dati solo in presenza di voci o rumori nell’ambiente monitorato. Inoltre l’attivazione potrebbe essere eseguita in remoto attraverso un controller (telecomando) consentendo l’attivazione o disattivazione nel caso di bonifica ambientale.

Microspie di tipo digitale: strumenti che garantiscono un’assoluta chiarezza del suono, utilizzando una sofisticata tecnologia che ottimizza la qualità della trasmissione, rendendo a mezzo codifica, indecifrabili i dati trasmessi per chiunque cerchi di ascoltare il segnale (ad eccezione di utilizzo di chiave di codifica). A tal proposito l’ASS Elettronica utilizza microspie digitali di altissima qualità utilizzando anche strumento di inversione di spettro, ovvero frammentando il segnale da trasmettere in pacchetti dati, che vengono successivamente codificati. Questa è un tecnologia soavemente utilizzata da Agenzie Governative e Forze dell’Ordine.

Esempio microspia